CAMPIONATO INTERREGIONALE DI CORSA IN MONTAGNA 2017 FIDAL-SUD

Fidal Corsa in Montagna

Campionato Interregionale di Corsa in Montagna Fidal Sud (Basilicata/Puglia/Calabria)

                 

clicca x la locandina : 

clicca x il pdf : calendario gare 2017

Comitati Regionali  PUGLIA/BASILICATA

facebook : CorrereinMontagna

—————————————————————

Trail: azzurre d’argento a Badia Prataglia!

Trail: azzurre d’argento a Badia Prataglia!

10 Giugno 2017

Nei Campionati Mondiali della specialità, in provincia di Arezzo, bronzo individuale per Silvia Rampazzo. Quarto il team maschile italiano, vincono lo spagnolo Hernando e la francese Roche.

Italia due volte sul podio nei Campionati Mondiali di trail a Badia Prataglia (Arezzo). La formazione azzurra conquista il secondo posto nella classifica femminile, trascinata dalla veneta Silvia Rampazzo che si mette al collo la medaglia di bronzo individuale in 5h11:07 dopo 49 chilometri. Per il risultato di squadra, fondamentali anche i risultati delle lombarde Gloria Giudici, dodicesima in 5h25:36, e Barbara Bani, 15esima con 5h28:25. Tra i sentieri del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, in gara 266 atleti: 153 uomini e 113 donne, da 38 diverse nazioni. Vittoria allo spagnolo Luis Hernando (4h23:31) e alla francese Adeline Roche (5h00:44), entrambi d’oro anche con la squadra. Al femminile bronzo alla Spagna, mentre il podio maschile viene completato da Francia e Stati Uniti, con il team italiano quarto. Migliore degli azzurri Christian Pizzatti, dodicesimo con 4h42:56, seguito da Stefano Fantuz (16° in 4h45:21) e Luca Carrara (24° in 4h54:24). Tra le donne più dietro Lidia Mongelli (21esima con 5h36:31), Lisa Borzani (24esima con 5h38:22) e Lara Mustat (35esima con 5h56:05), al maschile Massimo Mei (32° in 4h59:19), Fabio Ruga (50° in 5h14:00) e Georg Piazza (65° in 5h25:40). A livello individuale, argento per lo spagnolo Cristofer Clemente (4h24:31) e bronzo al francese Cedric Fleureton (4h28:03), nella gara femminile piazza d’onore per l’altra francese Amandine Ferrato (5h00:47), appena tre secondi alle spalle della connazionale Roche.

Un percorso difficile da interpretare, 49 chilometri con quasi 6000 metri di dislivello totale: molto veloce nella prima parte e muscolare nella seconda, quando le gambe dei concorrenti cominciano a dare segni di cedimento. L’anello ha toccato località di notevole fascino come l’Eremo di Camaldoli, la diga di Ridracoli, La Lama e la chiesetta di Pietrapazza coinvolgendo sette comuni del territorio. Dopo 9 chilometri, il primo a passare all’Eremo di Camaldoli è stato l’americano Andy Wacker davanti al francese Cedric Fleureton e al campione del mondo in carica Luis Alberto Hernando. Nelle posizioni che contano un altro americano, Cody Red, e lo spagnolo Miguel Caballero. Al femminile la statunitense Ladia Albertson conduce sulle francesi Adeline Roche e Amandine Ferrato. In casa Italia quinta posizione temporanea per Silvia Rampazzo, 10ª Gloria Giudici, 11ª Barbara Bani. Dopo 25 chilometri, alla diga di Ridracoli, il transalpino Fleureton si è messo davanti dando il cambio a Wacker, terzo assoluto sempre lo spagnolo Hernando. In quarta e quinta posizione ancora due francesi, Nicolas Martin e Ludovic Pommeret. Anche al femminile cambio al vertice con la francese Roche e la compagna di nazionale Ferrato che provano a mettere la freccia sulla Albertson. Sempre quinta una super Silvia Rampazzo.

In località Prato ai Grilli, archiviata la parte più muscolare di questo Mondiale, è passato in solitaria il transalpino Fluereton. Nonostante un evidente problema alla gamba, secondo uno stoico Luis Hernando a meno di 2 minuti. In terza posizione il finlandese Henri Ansio, segue un altro francese Ludovic Pommeret, decimo Christian Pizzatti. Sul traguardo Hernando vince e si riconferma campione sul connazionale Clemente e un provato Fleureton, al femminile chiudono quasi appaiate le due francesi Roche e Ferrato.

Fonte Fidal.it

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
RISULTATI/Results

La partenza a Badia Prataglia (foto Organizzatori)

Rinnovato per 2017 l’accordo con l’importante brand tecnico “La Sportiva”.

LaSportivaLogoBlack

Rinnovato per il 2017
L’accordo con l’importante Azienda  “leader nel Trail e Corsa in Montagna” . Gold Sponsor ” Campionato Interregionale di Corsa In Montagna Fidal Sud”.

La Sportiva   azienda trentina leader mondiale nella produzione di scarpette d’arrampicata e di scarponi per l’alta montagna. Fondata nel 1928 dal calzolaio di Tesero (Trento) Narciso Delladio e ancora oggi al 100% di proprietà della famiglia Delladio, ha sede a Ziano di Fiemme ai piedi delle Dolomiti ed opera nel settore delle calzature outdoor da oltre 85 anni con l’obiettivo di fornire il miglior prodotto possibile a chi va in montagna in qualsiasi modo e ad ogni latitudine. Il range di prodotti, comprende infatti scarponcini da trekking, scarponi d’alta quota e da spedizione Himalayane, scarpette d’arrampicata e calzature da mountain running. L’azienda è entrata anche nel settore degli scarponi da sci alpinismo e nel mercato dell’abbigliamento tecnico invernale ed estivo, grazie a prodotti innovativi realizzati con le migliori tecnologie e materiali disponibili sul mercato. La Sportiva, la cui principale sede produttiva si trova proprio a Ziano di Fiemme, in Trentino, al di fuori dai grandi distretti industriali calzaturieri italiani, è distribuita in più di 70 paesi al mondo.

 

3-la-sportiva-logo

 

il calendario 2017 ” Gran Prix Eolo Mountain and Trail “.

EOLO Mountain and Trail Grand Prix: ecco il calendario!

25/02/17

Quindici prove, tre coppe di specialità, un unico Grand Prix che prosegue e si rinnova. Ufficializzato il calendario del FIDAL Mountain and Trail Grand Prix 2017, con la novità di un nuovo ed importante title sponsor: EOLO, azienda leader nel campo di internet veloce e banda larga, che a partire da questa stagione accompagnerà la FIDAL anche sulle maglie azzurre del trail e della corsa in montagna. Il programma gare scatta ad aprile, con la prima tappa della Vertical Cup, la Valtellina Vertical Tube e s chiuderà a novembre, con l’ultimo tappa della Trail Running Cup, a Segni (Roma). Quindici gare dunque, suddivise in tre coppe di specialità: Eolo Mountain Classic Cup, Eolo Vertical Cup ed Eolo Trail Running Cup.

Finale Piz Tri Vertical: tra due ali di folla Mamo rende omaggio al grande avversario

Nel circuito sono compresi tutti i Campionati Federali di corsa in montagna e trail running, oltre ad una serie di gare di alto profilo tecnico e organizzativo. Per quanto concerne la Trail Cup, entrambe le prove di Campionato Italiano (Trail Corto e Trail Lungo), organizzate a Gavirate (Va) in occasioni dell’EOLO Campo dei Fiori Trail, saranno valide ai fini della classifica finale.

Oltre a premiazioni finali per ciascuna delle tre Coppe, è previsto un Super-Rank, che premierà gli atleti più completi del circuito, quelli che si saranno messi in gioco in tutte e tre le diverse specialità.

EOLO FIDAL Mountain and Trail Grand Prix 2017 sarà ufficialmente presentato nel mese di marzo presso il Palazzo del CONI Lombardia a Milano, in una giornata in cui verrà lanciato anche il progetto che EOLO e FIDAL dedicano alla maglia azzurra del trail e della corsa in montagna.

Valentina Belotti - Valtellina Vertical Tube 2016

EOLO FIDAL Mountain and Trail Grand Prix 2017

Il CALENDARIO

Mountain Classic Cup:

  • 30/04/2017 – Casto (BS)  – Trofeo Nasego – Campionati Italiani Lunghe Distanze
  • 14/05/2017 – Albavilla (CO) – Trofeo Jack Canali
  • 28/05/2017 – Arco (TN) Bolognano-Monte Velo – Campionati Italiani 1^ prova (sola salita)
  • 13/08/2017 – Malonno (BS) – Fletta Trail
  • 20/08/2017 – Margno Pian delle Betulle (LC) – Campionati Italiani 2^ prova (salita e discesa)

La fuga di Xavier Chevrier nel Trofeo Nasego 2016

Vertical Cup:

  • 08/04/2017 – Montagna in Valtellina (SO) – Valtellina Vertical Tube
  • 29/04/2017 – Casto (BS) – Campionati Italiani Chilometro Verticale
  • 12/08/2017 – Malonno (BS) – Piz Tri Vertikal
  • 03/09/2017 – Ceresole Reale (TO) – Km Verticale del Guardaparco
  • 08/10/2017 – Chiavenna (SO) – Chiavenna – Lagunc

Bernard Dematteis all'arrivo di Lagunc

Trail Cup:

  • 23/04/2017 – Chiavenna (SO) – Val Bregaglia Trail
  • 01/07/2017 – Tonadico (BL) – Dolomiti Primiero Marathon
  • 10/09/2017 – Sant’Eufemia a Majella (PE) – K42 Italia
  • 23/09/2017 – Gavirate (VA) EOLO Campo di Fiori Trail (Trail Corto e Trail Lungo)
  • 05/11/2017 – Segni (LT) – Trail dei Monti Lepini

Marco De Gasperi - Val Bregaglia Trail 2016 - credit F. Menino

IL REGOLAMENTO DEL GRAND PRIX

IL MONTEPREMI – E’ previsto un montepremi finale di 8400 €, equamente suddiviso tra donne e uomini e per ciascuna delle diverse tre Coppe. I primi cinque classificati di Trail Cup, Mountain Classic Cup e Vertical Cup saranno premiati secondo lo schema seguente: 1) 500 € – 2) 350 € – 3) 250 € – 4) 150 € – 5) 150 €. E’ prevista inoltre una premiazione dedicata ai primi tre classificati femminili e maschili del Super-Rank.

Criteri di selezione per la squadra azzurra ai mondiali in Italia ..

badia-prataglia

CRITERI DI SELEZIONE per la squadra azzurra ….
Al prossimo Consiglio Federale, in programma nel mese di marzo, è demandata l’ufficializzazione dei criteri di selezione della stagione 2017, ivi compresi le rassegne internazionali della corsa in montagna e del trail. Inclusi tanto i Mondiali di Lunghe Distanze in programma a Premana (LC) il 6 agosto sul tracciato classico del Giir di Mont quanto il Campionato Mondiale di trail running in programma a Badia Prataglia (AR) il prossimo 10 giugno, sulla distanza di 49 km (2700 D+) del Trail Sacred Forests.
I criteri di selezione saranno approvati dal Consiglio Federale di marzo – conferma Paolo Germanetto -, ma è evidente l’esigenza prioritaria di mettere gli atleti nelle condizioni di preparare l’avvicinamento alle due rassegne.
L’intenzione è quella di portare ai due appuntamenti squadre in grado di ben figurare, puntando su di un numero limitato di atleti potenzialmente preselezionati (nel Consiglio Federale di marzo l’ufficializzazione) e su di un numero più cospicuo di atleti selezionati invece attraverso delle prove indicative.
Per quanto riguarda il Mondiale di Lunghe Distanze di corsa in montagna, la gara di riferimento a cui abbiamo pensato è la Stava Mountain Race, in programma a Tesero (Tn) domenica 25 giugno.
Per il Mondiale di Trail a Badia Prataglia, il riferimento va invece a due diverse manifestazioni, entrambe su tracciati vicini per distanza e dislivello a quelli del Mondiale. Il 23 aprile a Chiavenna (So) il Val Bregaglia Trail (42 Km – 2770 D+), gara vinta lo scorso anno da Debora Cardone e Marco De Gasperi. Poi, sabato 13 maggio, la Val Borbera Marathon (42 Km – 2200 +), gara su distanza intermedia delle Porte di Pietra. Le iscrizioni finali per il Mondiale chiuderanno il 15 maggio, giorno in cui sarà ufficializzata la squadra.

giir-di-mont-17