CAMPIONATO ITALIANO CORSA IN MONTAGNA MASTER E TROFEO PER REGIONI CADETTI

1f3dcc_02ef236da5dd4894a838ae3e51482c12

C.IT.IND.LI e di SOCIETA’ MASTER (dom) e

C. per REGIONI CADETTI di CORSA IN MONTAGNA (sab)

IV Trofeo Ciolo – gara Naz.le All-Cad

Data svolgimento 20/06/2015 – 21/06/2015

GIF%20NEWinformazione tecnica …………………….

  • in occasione della gara del 21/06/2015 a Gagliano del Capo (LE) “campionato italiano”
    I SM/F 23/34 possono partecipare (senza concorrere per il Campionato Italiano ma prendono solo i punti del circuito e di un eventuale premiazione di categoria !! !!
  • Scusandoci x il disagio ! COMUNICHIAMO ;
    che la classifica x problemi di ” assemblaggio” tra più sistemi di rilevazione. Sara’ stilata e quindi publicata , dopo la 4° tappa di Gagliano del Capo LE.

 

 

Trail running: novita’ in casa Fidal 2015

14/03/15

14 marzo 2015 – Sulla linea dei passi recentemente mossi dalla IAAF, la Federazione internazionale dell’atletica leggera, anche la Fidal ha compiuto ieri, venerdì 13 marzo, alcuni significativi passaggi per quanto concerne la “corsa in ambiente naturale”. Il Consiglio Federale ha infatti recepito l’informativa del presidente Giomi e del segretario federale Pagliara in tema di – citiamo testualmente – “definizione di “Trail”, istituzione Campionati Italiani Trail e Half Trail e organizzazione del “FIDAL Mountain and Trail running Grand Prix”.

Nello specifico, Fidal ha così deciso di anticipare fedelmente il contenuto del prossimo articolo del regolamento della IAAF, che dalla prossima estate andrà ad inserire ufficialmente il trail running tra le sue discipline.

Nel testo dell’informativa, possibile leggere che “conseguentemente alle delibere del Consiglio Federale del 24 ottobre 2014 (introduzione del Campionato Italiano Individuale di Ultra-Trail), del 18 dicembre 2014 (Recepimento degli indirizzi IAAF in materia di trail e costituzione comparto trail e ultratrail) e 24 gennaio 2015 (Progetto “Outdoor Running”), FIDAL procede a definire il Trail recependo le indicazioni dello IAAF Trail Working Group”.

imagesFU51054R

Già per l’anno 2015 vengono dunque istituiti due nuovi Campionati, che ricalcano in qualche modo le rassegne già da alcuni anni presenti in altre Nazioni, Francia e Stati Uniti in testa. Nella seconda parte di stagione, verranno così disputati per la prima volta il “Campionato Italiano Trail” – su una distanza indicativamente compresa tra 38 e 45 km – e il “Campionato Italiano Half Trail”, su una distanza indicativamente compresa tra 20 e 25 km.

Allo stesso modo verrà prossimamente lanciato il primo “FIDAL Mountain and Trail running Grand Prix” , articolato su più prove e tendente a racchiudere tutte le tappe tricolori della corsa in ambiente naturale.

Nella definizione di “trail running” che Fidal recepisce nell’immediato si parla di “corsa a piedi che si svolge senza limitazione di distanza o dislivello in ambiente naturale (montagne, deserto, bosco o foresta, pianure, etc…), minimizzando i tratti condotti su strade pavimentate o asfaltate.” Precisando che il terreno possa variare (strade sterrate, forestali, sentieri single track, etc…), mentre il percorso debba favorire la scoperta del territorio e non essere indicativamente costituito da un circuito da ripetersi più volte.

Anche nelle ulteriori specifiche su percorso, svolgimento della manifestazione, rifornimenti, attrezzatura, sicurezza e servizi sanitari, la linea scelta da Fidal è stata quella di seguire passo passo le linee di indirizzo provenienti dalla IAAF.

 

Fonte | www.corsainmontagna.it

” Raduno” la nazionale azzurra dal 16 al 21 marzo a Boario Terme.

montagna_dematteis

I fratelli Dematteis

Corsa in montagna: raduni e formazione
10 Marzo 2015

La Nazionale azzurra da lunedì 16 a sabato 21 marzo è in allenamento o a Darfo Boario Terme (Brescia)

Marzo di allenamento e formazione per la corsa in montagna italiana che al raduno nazionale di Darfo Boario Terme (Brescia) abbina anche un momento di aggiornamento e confronto tecnico. Il raduno, che si svolgerà da lunedì 16 a sabato 21 marzo, vede diversi azzurri fra i convocati, tra cui anche il campione europeo Bernard Dematteis (Corrintime) e l’argento continentale Alex Baldaccini (G.S. Orobie), mentre al femminile sono annunciate la campionessa mondiale 2013 Alice Gaggi (Runner Team 99) e quella di lunghe distanze Antonella Confortola (Forestale).

Per quanto riguarda la formazione l’appuntamento è per venerdì 20 marzo alle 17.00 con il seminario “La corsa in montagna: aspetti tecnici e di sviluppo per la disciplina”. Interverranno il sei volte campione mondiale di corsa in montagna Jonathan Wyatt (sul tema “La potenza aerobica: mezzi specifici per l’allenamento”), la project manager mountain running per British Athletics e membro della Commissione EA della Corsa in Montagna Sarah Rowell (“Corsa in montagna: nuove prospettive tecnico-agonistiche”), il responsabile dell’Hors Stade della FFA, membro di ITRA (International Trail Running Association) Jean Marc Garcia (“Dove va la Corsa in Montagna”), il referente federale per la corsa in montagna Fabrizio Anselmo (“Aspetti valutativi del corridore di corsa in montagna”), Luca Del Curto (“Corsa in montagna: quale forza e come allenarla”) e il presidente Asd Corrintime Giorgio Buzzi (“Corsa in montagna, nuove opportunità di promozione del territorio e dell’ambiente”). Mercoledì 18 e giovedì 19 marzo gli azzurri saranno presenti invece nelle scuole di Darfo Boario Terme, dove incontreranno i ragazzi e si presteranno a domande e dimostrazioni pratiche. La frequenza al Seminario dà diritto all’acquisizione di 0,5 crediti formativi per Tecnici Fidal.

Programma : Locandina_

I CONVOCATI

Le date dei Campionati italiani di corsa in montagna 2015.

 

mass135

Desco, Confortola e Gaggi (foto Colombo/FIDAL)

I CAMPIONATI NAZIONALI DI CORSA IN MONTAGNA :